English EN French FR Italian IT Spanish ES

Donazioni

Artaban Onlus, in quanto Organizzazione non lucrativa di utilità sociale iscritta all’Anagrafe Onlus presso l’Agenzia delle Entrate – Direzione Regionale del Piemonte, rientra nelle disposizioni dettate dall’articolo 13 del Decreto Legislativo numero 460/1997 e dell’articolo 14 del Decreto Legge numero 35/2005 convertito in Legge numero 80/2005, che prevedono benefici fiscali per persone fisiche, società, enti.   

A partire dal 1° gennaio 2018, con l’entrata in vigore del Decreto Legislativo numero 117/2017, le erogazioni liberali a favore delle Onlus godono di maggiori benefici fiscali.

AGEVOLAZIONI FISCALI per persone fisiche

Le erogazioni liberali sono detraibili nella misura del 30% dall’IRPEF delle persone fisiche per un importo complessivo massimo di Euro 30.000 per ciascun periodo d’imposta (art. 83, c. 1, D. Lgs. 117/2017).

In alternativa, le erogazioni liberali sono deducibili nel limite del 10% del reddito complessivo dichiarato, senza il limite dei 70.000 euro, come precedentemente previsto (art. 83, c. 2, D. Lgs. 117/2017).

AGEVOLAZIONI FISCALI per società, enti

Le erogazioni liberali sono deducibili fino al 10% del reddito complessivo dichiarato, senza il limite dei 70.000 euro, come precedentemente previsto (art. 83, c. 2, D. Lgs. 117/2017). Inoltre, sempre nel limite del 10%, nel caso in cui la deduzione superi il valore del reddito complessivo dichiarato al netto di altre deduzioni, la parte di deduzione non goduta può essere riportata nelle dichiarazioni successive, fino al quarto periodo d’imposta successivo (esempio, una donazione effettuata nel 2018 può essere scontata persino fino al 2023). Il donatore ha una diversa modalità di risparmio fiscale:

  • La detrazione permette di ridurre direttamente l’imposta;
  • La deduzione riduce l’imponibile del contribuente.

Per poter usufruire delle Agevolazioni Fiscali previste dalla normativa vigente è indispensabile che i versamenti siano effettuati tramite sistemi di pagamento tracciabili.

I mezzi consentiti sono: Bonifico Bancario su c/c BIM Banca Intermobiliare Iban IT49B0304301000CC0010108024; Assegno o Vaglia postale intestato ad Artaban Onlus; Carte di Credito, di Debito o Prepagate tramite circuito PayPal, cliccando sull’apposito tasto per le donazioni presente in questo sito, ecc.                          

  • NON sono deducibili né detraibili i versamenti effettuati come quote sociali
  • NON sono deducibili o detraibili le donazioni non tracciate ed effettuate in contanti

Le ricevute dei versamenti effettuati (inclusi gli estratti conto bancari e della carta di credito) dovranno essere conservate per 10 anni per poterle esibire in caso di successivo controllo. Ai donatori che lo richiedano può essere rilasciata una “attestazione” dei versamenti ricevuti o semplice “ricevuta”. Le stesse non hanno valore fiscale per i donatari e sono esenti da bollo di quietanza.

EROGAZIONI LIBERALI in natura

Il Decreto del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali del 28 novembre 2019/G.U. n. 24 del 30 gennaio 2020, rende operative analoghe agevolazioni per persone fisiche e giuridiche anche in caso di erogazioni liberali in natura destinata agli Enti del Terzo Settore, alle Onlus (previste dall’articolo 83 del D. Lgs. 117/17) e ne definisce le modalità.

L’ammontare delle erogazioni liberali in natura è definito sulla base del Valore Normale del bene donato.

Nel caso di Beni Strumentali il cui costo sia ammortizzato in più annualità si fa riferimento al valore residuo.

Nel caso di Beni o Servizi si fa riferimento al minor valore tra quello normale del bene e quello attribuito alle rimanenze.

Vi sono poi due casi in cui il donatore, per godere dei benefici fiscali, deve sottoporre il bene donato ad una perizia giurata realizzata non più di tre mesi prima della donazione del bene: quando il valore del bene è superiore a 30.000 euro e, quando, per sua natura, non sia possibile desumerne il valore in base a criteri oggettivi come quelli prima richiamati.

In ogni caso le donazioni in natura dovranno essere accompagnate da documentazione scritta in cui:

il donatore dovrà descrivere analiticamente i beni donati, indicandone i relativi valori e, qualora sia richiesto sulla base di quanto sopra richiamato, allegando la perizia giurata con la stima dei valori dei beni;

l’ente di Terzo settore che riceve la donazione dovrà dichiarare che i beni donati saranno utilizzati per lo svolgimento dell’attività statutaria ai fini dell’esclusivo perseguimento di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale

Talvolta ci succede di ricevere bonifici anonimi. Le normative sulla privacy non ci permettono di risalire al mittente e pertanto, in tal caso, non possiamo ringraziare, né inviare ricevute. Pertanto si raccomanda di indicare sempre il proprio nominativo, un recapito mail o postale, l’eventuale destinazione (p. es. “Erogazione liberale per …”). Grazie.

GRAZIE PER LA TUA

DONAZIONE

OFFLINE PAYMENT

PAYPAL PAYMENT

Teniamoci In Contatto: +39 331 502 4259

Telefonaci o scrivici anche su whatsapp!